Inghilterra, donna entra nel supermercato e distrugge il reparto alcolici

La protagonista del raid in 5 minuti ha fracassato oltre 500 bottiglie di alcolici all’interno di un supermercato britannico

Follia in un supermercato britannico dove una donna ha distrutto centinaia di bottiglie di alcolici. La protagonista dell’insolita crociata anti alcol, cappuccio in testa e zainetto sulle spalle, è entrata nel supermercato e ha devastato gli scaffali del reparto alcolici. La scena surreale si è verificata in Inghilterra, mercoledì scorso, all’interno di un supermercato Aldi di Stevenage, cittadina britannica dell’Hertfordshire di circa 79.000 abitanti. Fracassate a terra, nell’incursione, oltre 500 bottiglie tra vino, birra e liquori per un controvalore di diverse migliaia di sterline.

Il video di News 360 Tv

Come si vede bene nel video la donna, tra lo stupore di dipendenti e avventori del supermarket, ha scagliato a terra con una furia inaudita un incredibile numero di bottiglie di alcolici. All’interno del punto vendita si sono così vissuti 5 interminabili minuti di vero e proprio panico, tra vetri rotti e spavento dei presenti. Al momento dell’incursione nel negozio erano presenti circa 50 clienti, inclusa una mamma con un bambino piccolo. Qualcuno degli avventori ha anche cercato di placare la furia della donna invitandola a calmarsi, ma è stato tutto inutile. La protagonista ha continuato imperterrita nella sua azione violenta contro gli alcolici.

La donna è stata arrestata dalla polizia.

A porre fine alla violenta incursione ci ha pensato una guardia di sicurezza di un negozio vicino che intervenuta è riuscita a fermare e a trattenere la donna. Sul posto successivamente è intervenuta anche la polizia che ha arrestato la donna. Per lei anche una ferita alla mano destra, frutto di una scivolata sui vetri riversati a terra. La protagonista del raid anti alcolici, durante la sua inconsulta azione, è rimasta in silenzio così come non ha opposto particolare resistenza nel momento in cui è stata abbracciata e allontanata dalla guardia di sicurezza intervenuta.

Rispondi